mercoledý 30 settembre 2020 - Home - Omignano Contatti | Pubblicità | English 
Benvenuti nel portale turistico del Cilento, Salerno, Campania, Italy
Ricerca strutture

Cosa stai cercando ?

In quale paese ?
Omignano > Veduta del paese
Omignano

Come si raggiunge:

In treno: Linea Salerno-Reggio Calabria fermata SS.FF. Pisciotta-Palinuro.
In auto: Autostrada con uscita sulla A3 Salerno/Reggio Calabria, uscita casello Battipaglia con proseguimento sulla SS.18 per Agropoli prima e sulla variante SS.18,poi, arrivati a Futani statale 447 direzione Palinuro.
Via Mare: raggiungere il porto di IV classe e Turistico di Marina di Camerota equipaggiato ed attrezzato
Turismo a Omignano

Breve storia di Omignano
Veduta Omignano Le prime notizie di Omignano risalgono al 1047. È quasi certo che alle origini fosse un castello longobardo, uno dei tanti costruiti da questo popolo per controllo del territorio. Oggi, purtroppo, del castello non c'è traccia.

Omignano sorge alle pendici del monte Stella; la vetta di questa montagna porta il ricordo di antichissimi stanziamenti a carattere religioso-militare. Qui sorgeva il "Castellum melillam" sulle rovine di un "frourion" di epoca greco-lucana (VI-IV sec. a.C.). Quivi sorse poi il "Castellum Cilenti", una roccaforte abitata, dove nel XI secolo risiedeva un capo militare del guastaldato di Lucania; poco distante sorge la cappella di "Santa Maria della Stella", restaurata nel 1444 dall'ultimo eremita frate Sombato.
Sul versante est del monte Stella, poco distante dall'omonima cappella, vi è una località che la gente del luogo chiama "li Morge"; si tratta di grosse pietre monolitiche, semisommerse dalla vegetazione. Ve n'è una, la più grossa, con la sommità piatta, detta "a preta Nzitata". Un uso antichissimo vuole che le donne salendo la montagna in pellegrinaggio, tirassero nove sassolini, che dovevano restare sulla sommità; in questo caso la gravidanza era assicurata; infatti "preta nzitata" nel dialetto locale vuol dire "pietra che feconda".

Da vedere
La Chiesa di San Nicola (il santo patrono), dalla struttura semplice e costruita nel XVI sec; il nobiliare Palazzo De Feo, costruito nel 1700.
Attraverso passeggiate naturalistiche nelle vicinanze del Monte Stella, ci si può imbattere in grossi blocchi monolitici di origini sconosciute, ma che secondo gli abitanti del luogo avrebbero proprietà di facilitare le gravidanze; infatti, gli antichi abitanti gli attribuirono il nome di "petra n'zitata" che nel dialetto locale significa proprio "pietra che feconda".

 


Newsletter
Iscriviti a Cilentonelmondo e riceverai via e-mail gli aggiornamenti su news ed eventi del Cilento...

Tua e-mail:


Camping Internazionale Saline - Palinuro
 
 
 



 
 
 
 Paesi > | Palinuro | Camerota | Sapri | Policastro | Pisciotta | Vallo della Lucania | Altri paesi |
 Turismo > | Case vacanza | Hotel | Agriturismo | Villaggi/Camping | Ristoranti/Pizzerie | Discobar |
 Cilentonelmondo > | Chi siamo | Contattaci | Pubblicità | Realizzazione siti web |