mercoledý 19 settembre 2018 - Home - Camerota Contatti | Pubblicità | English 
Benvenuti nel portale turistico del Cilento, Salerno, Campania, Italy
Ricerca strutture

Cosa stai cercando ?

In quale paese ?
Marina di Camerota > Veduta
Camerota

Come si raggiunge:

In treno: Linea Salerno-Reggio Calabria fermata SS.FF. Pisciotta-Palinuro.
In auto: Autostrada con uscita sulla A3 Salerno/Reggio Calabria, uscita casello Battipaglia con proseguimento sulla SS.18 per Agropoli prima e sulla variante SS.18,poi, arrivati a Futani statale 447 direzione Marina di Camerota.
Via Mare: raggiungere il porto di IV classe e Turistico di Marina di Camerota equipaggiato ed attrezzato
Turismo a Camerota


Breve storia di Camerota
Camerota > Centro storicoCamerota nella pronuncia locale "CAMMAROTA", deriverebbe dal greco Kamaratos che significa " curvo, a volta" ed è collegato alla presenza delle numerose grotte scelte come riparo dai monaci italo-greci sopraggiunti in zona nel VII secolo d.c.

I primi insediamenti umani risalgono alla fase finale della glaciazione Riss.
La prima fonte storica risale al 1079, anno in cui Alfano, Vescovo di Salerno, concesse al nuovo vescovo di Policastro la giurisdizione su Camerota e altre terre.
Ulteriori notizie si hanno nell' epoca angioina: Carlo d' Angiò concesse il castello di Camerota e quello di Molpa a Egidio di Blamur.
Dal 1337 fino a tutto il quattrocento, Camerota venne amministrato dai Sanseverino.

Nel corso del cinquecento furono insigniti del feudo i Luzio, Goffredo Palagano e Carlo Caracciolo.
Intanto il costante pericolo barbaresco e turco sulla costa cilentana aveva reso necessaria la costruzione di torri di avvistamento.

CamerotaNel 1532 le incursioni del pirata Dragut colpirono duramente vari centri, fra cui Camerota. Nel 1554 il feudo fu acquistato da Sancio Martinez de Lejna, poi passò a Camillo Pignatelli e per vendita ai Marchese che ne mantennero il possesso fino all' eversione della feudalità.

Camerota tornò a far parlare di sè neldecennio Francese, quando venne occupato dalle truppe del Generale Regnier. Durante i moti rivoluzionari del 1828 i rivoltosi cilentani si riunirono nella Chiesa Madre cantando il "Te Deum" e subirono la dura reazione del Generale del Carretto e le successive condanne alla fucilazione.


Da vedere
Camerota, arroccato sulla montagna, offre al visitatore le sue splendide viuzze, ancora oggi percorribili solo a piedi.
Nelle botteghe del paese ancora si lavora la creta con gli strumenti tradizionali, trasfomando la "terra" in splendidi vasi, piatti e oggetti di vario tipo.

 

Breve storia di Marina di Camerota
Marina di CamerotaMarina di Camerota, con il suo caratteristico porticciolo turistico, il suggestivo borgo marinaro sorto ai piedi della montagna, il suo mare cristallino di un blu intenso e la sua costa frastagliata e ricca di cavità naturali tutte da scoprire e da ammirare, è stata da molti definita la "Perla del Cilento". La leggenda narra che Palinuro, il nocchiero di Enea, innamorato non corrisposto di Kamaraton, una fanciulla bella come una dea ma dal cuore di pietra, inseguì l'immagine di Kamaraton nel fondo del mare. La fanciulla in seguito fu tramutata da Venere in roccia, la stessa roccia in cui ora sorge Camerota.

Marina di Camerota si adagia su di un arco di costa tra ulivi di epoca saracena, incastonati tra due piccoli promontori sormontati da torri. Al centro della cittadina vi è la piazza con la chiesa; seguono poi le prime case dei pescatori disposte con simmetria, mentre le case moderne sono sorte solo nella seconda metà del secolo.

Marina di CamerotaMarina di Camerota nacque verso la fine del 600 come villaggio di pescatori, si ampliò poi nell'ottocento con l'arrivo di gente dalle zone circostanti. Questo paese ha molti legami con il Venezuela e non a caso la via principale della cittadina porta il nome di Simon Bolivar. Un tempo tra le sue vie si lavoravano le corde vegetali che venivano poi esportate a Taranto, La Spezia e Venezia; oggi tra quelle vie circolano i villeggianti di ogni dove d'Italia che hanno un unico interesse: una spiaggia morbida ed un mare ancora pulito.

Il porto di Marina di Camerota fu costruito nel 1968 ed è il meglio attrezzato dopo Salerno Centro. I due moli racchiudono uno specchio d'acqua di 46.000 mq. Esso è turistico e peschereccio nello stesso tempo, in quanto ha un notevole movimento di pescherecci grandi e piccoli, come pure piccole barche da pesca. Spesso vi approdano Jot e d'estate vi è un servizio di aliscafi che collega Marina di Camerota a Napoli e Capri.

La costa è ricca di grotte ed insenature, tra cui non si può dimenticare l'area degli "Infreschi", una grotta talmente ampia da essere visitabile con piccole imbarcazioni, dentro alla quale l'acqua, che sgorga da polle sottomarine, è sempre limpida e fresca.

I migliori ristoranti di Marina di Camerota li trovi on line. Clicca qui

Da vedere
Via Leon di Caprera: essa porta il nome del battello detto "Leon di Caprera" che traversò l'Atlantico da Montevideo a Caprera. Esso aveva a bordo tre marinai di cui uno di Marina di Camerota. Questi portarono la spada d'oro a Garibaldi donata dai cittadini di Montevideo all'eroe dei due mondi. Nei pressi si trova la casa natia del navigatore.
Piazza San Domenico, centro della cittadina e punto d'incontro della gente di mare. Essa è segnata da una cerchia di case che sembra mettere in evidenza il sagrato della chiesa che primeggia come un palcoscenico.
Via del Marchese, una delle poche vie rimaste intatte com'erano, conserva gli intonaci grezzi delle case, gli archi e perfino una locanda: la cantina del Marchese. Il potente signore del luogo amava qui rinfrancarsi con i signorotti dell'epoca; oggi permette di fare assaggiare i prodotti del posto ai villeggianti.



Associazione Posidonia - Estate 2007


Breve storia di Lentiscosa

LentiscosaSdraiata su un colle che si affaccia a mare, sorge Lentiscosa, paese dai tratti tipicamente cilentani, ricco di bellezze naturali e artistiche da riscoprire. Il nome del paese è tratto dall'arbusto del lentisco che vi alligna spontaneamente su tutto il territorio sia a monte che a mare.

Ritrovata nella sua veste di borgo antico, Lentiscosa ha rivelato le tracce di un Medioevo interessante sotto il profilo della fede e dell'arte. Non presenta segni di archeologia, per cui la sua vita parte, senza dubbio, dall'Alto Medioevo basiliano, motore dell'evangelizzazione e della civiltà della nostra terra.
La comunità lentiscosana tesse la trama della storia con semplicità e vigore, tenendo fede al suo originario attaccamento a Maria, la Madre del Signore e a Lei, Madonna delle Grazie, intitola anche il suo massimo tempio, la Chiesa Parrocchiale.

Breve storia di Licusati

LicusatiVeduta LicusatiNel 1647 Licusati (anticamente borgo de li accasati) cessò di essere comune autonomo e venne aggregato a Camerota.

 

 

 

 



Eventi e feste tipiche

2/3/4 agosto - festa SS.Patrono S.Domenico Marina di Camerota spettacoli pirotecnici a mare
seconda domenica di Luglio - festa S.Patrono S.Vincenzo Ferreri
4 aprile - Camerota fiera di S.Vincenzo
10 luglio - Licusati fiera annuale
2/3/4 settembre - Lentiscosa Festa SS.Patrona S.Rosalia con spettacoli pirotecnici.
17/18 maggio - festa SS.Annunziata Licusati
mercato quindicinale Marina di Camerota area porto
mercatino prodotti tipici ogni mercoledì dal 1 giugno al 30 settembre piazza s.vito Camerota
trattenimenti serali vari periodo estivo frazione Marina


Testi storici a cura del Prof. Giovanni CAMMARANO (Palinuro)

Veduta Marina di Camerota
Veduta Marina di Camerota
Veduta Marina di Camerota
Porto Marina di Camerota
Mare Marina di Camerota
Veduta porto Marina di Camerota
Mare Marina di Camerota
Foto panoramica di Camerota realizzata da Antonio Luidi
Foto panoramica di Camerota realizzata da Antonio Luidi


Copyright(C) Cilentonelmondo - Tutti i diritti riservati


Newsletter
Iscriviti a Cilentonelmondo e riceverai via e-mail gli aggiornamenti su news ed eventi del Cilento...

Tua e-mail:


Camping Internazionale Saline - Palinuro
 
 
 



 
 
 
 Paesi > | Palinuro | Camerota | Sapri | Policastro | Pisciotta | Vallo della Lucania | Altri paesi |
 Turismo > | Case vacanza | Hotel | Agriturismo | Villaggi/Camping | Ristoranti/Pizzerie | Discobar |
 Cilentonelmondo > | Chi siamo | Contattaci | Pubblicità | Realizzazione siti web |